Il futuro della Borsa italiana parte dai 5 titoli più scambiati

News investimenti Nessun Commento »

Un riassunto si cosa è accaduto nei mesi di maggio e giugno tra i 5 migliori titoli che saranno presi come riferimento per i futuri investimenti in Borsa.


Investimenti diversifica per la Borsa italiana Il report di Borsa Italiana sugli indicatori statistici più importanti di giugno, indica che il 60% del mercato italiano è rappresentato dai 5 titoli più scambiati (Unicredit col 20,1% degli scambi, Enel col 14,8%, Eni col 14,6%, Fiat col 6,4%, Intesa Sanpaolo col 4,8%). Se ne deduce che analizzare l’andamento di questi titoli può essere importante per prevedere l’andamento futuro dell’indice.

Nello scorso bimestre, Unicredit ha evidenziato un andamento laterale tra 1,55 e 2,05. La ripresa del trend in ambito rialzista si verifica solo al di sopra dell’area 2 euro. In questo caso la fase laterale delle ultime settimane si configurerebbe in un triangolo (figura di continuazione), mentre i prezzi procederebbero verso il target fornito dalla figura, in area … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: 5 migliori titoli borsa, borsa italiana, investimenti borsa, investire a fine 2009

Gli investitori ritorneranno in Borsa solo diversificando gli investimenti

Investire in borsa Nessun Commento »

Per ritornare ad investire in Borsa, la ricetta giusta sarà quella di diversificare molto gli investimenti in modo da avere un rendimento più sicuro (con meno guadagno) limitando o annullando le perdite finali. Questa è la ricetta per il futuro degli investitori di Borsa.


Investimenti diversifica per la Borsa italiana Per consentire all’investitore la possibilità di ritornare ad avere fiducia nel futuro permettendogli di rimettere azioni nel portafoglio o incrementare le posizioni già esistenti, la parola d’ordine è: diversificazione; diversificazione in termini di momento di ingresso, di numero di titoli, e di Paese.

Il primo punto si può esemplificare citando dei dati: l’indice Ftse All Share ha perso in media il 70% del suo valore, partendo dal picco del maggio 2007 al minimo del marzo 2009. Ma, in considerazione dei minimi di marzo, il rialzo che l’indice dovrebbe subire per tornare al picco di partenza non è del 70% bensì di circa 230%. Infatti, se le Borse continuano a salire seguendo la ripresa economica di marzo, … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: borsa dopo crisi, cosa comprare in borsa, investimenti borsa, Investire in borsa, reinvestire in borsa, titoli borsistici dopo crisi

© Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
Entries RSS Comments RSS Accedi