Nella classifica dei debiti l’Italia viene dopo la Spagna

Altro Nessun Commento »

L’Italia rischia grosso dopo il denaro che l’Europa ha dato alle banche spagnole, molti pensando che la Spagna finirà come la Grecia e che la l’Italia sarà la prossima Spagna.


L’UE ha dato 100 miliardi di euro alle banche spagnole per salvarle, ma questo ha portato l’Italia tra le primissime nazioni a rischio fallimento: i titoli e le obbligazioni del nostro paese sono crollate sulla base che potremmo essere i prossimi a soccombere.

Per questo il 12 giugno si è avuto un tracollo dei nostri bond di durata decennale, e la banca più grande del paese ha subìto il calo più rapido che si registrava da 5 anni.

Nicola Marinelli, che amministra 153 milioni di dollari al Glendevon King Asset Management di Londra, ha dichiarato che l’Italia è sottoesame. “Questo salvataggio non significa che l’Italia sarà sotto attacco, ma che gli investitori presteranno attenzione ad ogni minima informazione prima … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: bond italiani, bond spagnoli, situazione economica spagna

Ridurre il debito pubblico investendo in energia alternativa. Come si fa?

Economia Nessun Commento »

Un economista danese ha proposto una delle ricette per ridurre il debito pubblico investendo e creando ricchezza nel contempo. Ovviamente ci vuole del tempo, cosa che le banche di tutta Europa non hanno se vogliono sopravvivere alle spalle dei cittadini.


Mentre l’economia europea va a rotoli perché si sta cercando di salvare la Spagna dandole 100 miliardi di euro per rifinanziare le sue banche, e perché la Grecia sta per decidere se uscire dal cappio dei prestiti europei, e perché il Portogallo sta anch’esso per crollare insieme, forse, all’Irlanda, in Olanda invece qualcuno propone idee diverse per risolvere la crisi.

La realtà è che nella situazione in cui ci troviamo ora, per coprire il debito serve indebitare qualcun altro, ed è questo che sta facendo l’Europa.
Ma la proposta uscita sul quotidiano “Nrc Handelsblad” prevede che il debito delle nazioni venga convertito in autorizzazioni per costruire impianti di produzione di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili.

Ridurre debito pubblico investendo in eolico e fotovoltaico La proposta nasce dalla … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: abbassare debito pubblico, debito energia rinnovabile, risanare debito pubblico

Obbligo di avere energia da fonti rinnovabili nelle nuove costruzioni

Altro Nessun Commento »

Arrivano delle novità sul risparmio energetico e sull’energia da fonti rinnovabili che dovrà essere utilizzata nelle nuove case o in quelle ristrutturate. Ecco tutti i dettagli.


Il 31 maggio 2012 sono entrati in vigore gli obblighi previsti dal Decreto Legislativo n.28/2011 (definito “Decreto Romani”) che obbliga tutti i costruttori di nuove case, oppure i proprietari che ristrutturano in maniera massiccia una vecchia abitazione, ad usare sistemi che utilizzino energia pulita per sopperire ai bisogni di casa.

Il Decreto ha imposto che da qui al 2017 si dovrà pian piano passare ad un contributo crescente che dovrà arrivare al 50% totale per l’energia spesa per riscaldare e raffreddare la casa.
Per ora, però, la percentuale minima che dovrà essere soddisfatta entro il 31 dicembre 2013 è del 20%.

Energia da fonti rinnovabili obbligatoria in casaNel Decreto si parla anche del consumo per il riscaldamento dell’acqua sanitaria: in questo caso si tratta … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: casa risparmio energetico, certificato risparmio energetico casa, energia rinnovabile

© Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
Entries RSS Comments RSS Accedi