Automobile: investire nell’alimentazione a GPL o a METANO?

Altro Nessun Commento »

L’auto è un costo per qualunque famiglia, ma per chi la vede, bene o male, come un investimento è importante capire bene anche qualche è il tipo di carburante più adatto alle nostre esigente. In questo articolo si analizzano alcuni aspetti del GPL e del METANO,


Per chi vede nell’auto un mezzo indispensabile e, quindi, un mezzo da tenere sempre in perfetta efficienza sia per recarsi al lavoro sia per spostarsi in situazioni d’emergenza, sarà sicuramente interessante capire se oggi può maggiormente convenire un’auto a metano o a GPL, proprio perché l’auto è una sorta di investimento (anche se certamente è economicamente a perdere).

Il costo di benzina e gasolio è sempre alle stelle, quindi in molti preferiscono un’auto alimentata a gas convinti che sia sempre un vantaggio economico. Ma è proprio così? Solo in parte.

Senza approfondire particolarmente gli aspetti tecnici più dettagliati, possiamo dire che con le auto alimentate a gas si perde mediamente dal 5% al 10% di potenza. Questo è … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: impianto gas auto migliore, metano o gpl, quale gas auto

Sparisce il segreto bancario, conti correnti controllati dal Fisco

Altro 1 Commento »

Sparisce il segreto bancario a partire dai primi giorni di agosto 2012. Il Decreto è retroattivo, e verranno già controllati i tutti i conti correnti a partire dal 2011. Questo dovrebbe servire a combattere il lavoro nero e il riciclaggio, sarà proprio così?


Nel famoso “Decreto Salva Italia” che il Governo Monti approvò a dicembre 2011, e che poi convertì in legge n.214/2011, ci sono alcune norme che stanno cambiando radicalmente le abitudini di molto italiani, come quella che vieta il pagamento in contanti di fatture superiori a 1000 euro: infatti ora è possibile effettuare questi pagamenti tramite bonifici bancari, carte di credito, assegni non trasferibili, oppure a rate ma sempre con uno di questi metodi.

Una norma che però sta facendo discutere più di altre è quella della fine del segreto bancario, e verrà attuata proprio tra qualche giorno.
In questi giorni sta girando la relativa circolare dell’Agenzia delle Entrate e dell’Anagrafe Tributaria presso tutte le sedi e gli uffici … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: legge n.214/2011, nessun segreto bancario, regole segreto bancario, tolto segreto bancario

Nuovi investimenti che rovineranno l’Africa

Altro Nessun Commento »

Aumenteranno gli investimenti in Africa. Ma quale prezzo dovranno pagare ancora una volta gli africani.


Dopo una fase economica calante durata 3 anni, ritorneranno gli investimenti in Africa a partire dal 2014.

Secondo un rapporto delle Nazione Unite, per il 2011 sono stati investiti all’estero 42,7 miliardi di dollari, leggermente meno rispetto al 2010 quando sono stati investiti 43,1 miliardi di dollari: questo è accaduto a causa della recessione economia e dalle forti rivolte tutt’ora presenti in tutto il Nord Africa.

La zona sub-sahariana è andata, invece, in controtendenza, dato che nel 2011 ha avuto investimenti per 36,7 miliardi, ovvero il 25% in più rispetto al 2010, e vicino al raggiungimento del massimo storico raggiunto nel 2008 (37,3 miliardi).

Investimenti che rovineranno ancora di più l'Africa Le Nazioni Unite stimano che il 2012 si chiuderà con un investimento totale verso l’Africa … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: investimenti africa, investimenti diamanti, investimenti petrolio

Nella classifica dei debiti l’Italia viene dopo la Spagna

Altro Nessun Commento »

L’Italia rischia grosso dopo il denaro che l’Europa ha dato alle banche spagnole, molti pensando che la Spagna finirà come la Grecia e che la l’Italia sarà la prossima Spagna.


L’UE ha dato 100 miliardi di euro alle banche spagnole per salvarle, ma questo ha portato l’Italia tra le primissime nazioni a rischio fallimento: i titoli e le obbligazioni del nostro paese sono crollate sulla base che potremmo essere i prossimi a soccombere.

Per questo il 12 giugno si è avuto un tracollo dei nostri bond di durata decennale, e la banca più grande del paese ha subìto il calo più rapido che si registrava da 5 anni.

Nicola Marinelli, che amministra 153 milioni di dollari al Glendevon King Asset Management di Londra, ha dichiarato che l’Italia è sottoesame. “Questo salvataggio non significa che l’Italia sarà sotto attacco, ma che gli investitori presteranno attenzione ad ogni minima informazione prima … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: bond italiani, bond spagnoli, situazione economica spagna

Obbligo di avere energia da fonti rinnovabili nelle nuove costruzioni

Altro Nessun Commento »

Arrivano delle novità sul risparmio energetico e sull’energia da fonti rinnovabili che dovrà essere utilizzata nelle nuove case o in quelle ristrutturate. Ecco tutti i dettagli.


Il 31 maggio 2012 sono entrati in vigore gli obblighi previsti dal Decreto Legislativo n.28/2011 (definito “Decreto Romani”) che obbliga tutti i costruttori di nuove case, oppure i proprietari che ristrutturano in maniera massiccia una vecchia abitazione, ad usare sistemi che utilizzino energia pulita per sopperire ai bisogni di casa.

Il Decreto ha imposto che da qui al 2017 si dovrà pian piano passare ad un contributo crescente che dovrà arrivare al 50% totale per l’energia spesa per riscaldare e raffreddare la casa.
Per ora, però, la percentuale minima che dovrà essere soddisfatta entro il 31 dicembre 2013 è del 20%.

Energia da fonti rinnovabili obbligatoria in casaNel Decreto si parla anche del consumo per il riscaldamento dell’acqua sanitaria: in questo caso si tratta … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: casa risparmio energetico, certificato risparmio energetico casa, energia rinnovabile

Nessuna nuova manovra finanziaria durante il Governo Monti

Altro Nessun Commento »

Il Financial Times ha pubblicato un articolo in cui si sospetta che in futuro si dovrà sopportare un’altra manovra economica Monti, ma il Governo smentisce.


Nessuna nuova futura manovra Monti

Questa mattina il Financial Times ha pubblicato un articolo in cui viene portato alla luce un Rapporto dei tecnici Ue secondo il quale il Governo italiano dovrà procedere ad attuare una nuova manovra finanziaria.

Dal documento, circolato a Copenhagen durante i lavori dell’Eurogruppo nel precedente week-end, si evince che gli sforzi che l’Italia sta patendo per raggiungere gli obiettivi di bilancio potrebbero non bastare perché minacciati da prospettiva di crescita economica troppo debole e tassi di interesse alti.

Come fosse un replica al giornale, Monti comunica che l’Italia non avrà bisogno di ulteriori sacrifici rispetto a quelli attuali, quindi nessuna manovra correttiva.

Il fatto è che in questo presunto rapporto di cui è venuto in possesso il Financial Times viene … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: economia monti, manovra monti 2012, manovra monti 2013, tasse monti

Strumenti di tortura: le aziende europee riescono ancora a commercializzarli

Altro Nessun Commento »

Da un rapporto di Amnesty International e di Omega Research Foundation si è rilevato come anche in Europa ci siano ancora aziende che producono strumenti di tortura ma contro legge, una legge che riesce ad essere aggirata anche a causa degli scarsi controlli.


Aziende Europee producono e commercializzano ancora strumenti di torturaÈ possibile che nel 2010 alcune aziende europee siano coinvolte nella produzione e nel commercio di strumenti utilizzati per la tortura? Purtroppo sì, come è stato provato da un recente rapporto stilato da Amnesty International e da Omega Research Foundation.

Il rapporto, intitolato “Dalle parole ai fatti” sottolineerebbe che questi strumenti di tortura includono bracciali per provocare scariche elettriche a 50.000 volt, serrapollici di metallo, congegni per immobilizzare i detenuti contro le pareti delle loro celle.
Dal rapporto emerge che queste attività di produzione e commercializzazione internazionale andate avanti in maniera indisturbata per anni, aggirando misteriosamente i numerosi controlli che dal 2006 sono stati portati avanti proprio per impedire che si verificassero simili accadimenti.
Quello che Amnesty ha voluto … Continua a leggere >>

Termini legati all'articolo: aziende tortura, investimenti armi, investire tortura, prodotti tortura

© Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
Entries RSS Comments RSS Accedi