Le opzioni FTSE MIB

Opzioni binarie Aggiungi commento

Le opzioni FTSE MIB sono opzioni abbinate al principale indice di riferimento italiano, il FTSE MIB. Questo indice è il risultato dell’andamento di 40 titoli di Piazza Affari. Questo contratto attribuisce la possibilità da parte del suo possessore di vendere o acquistare (put o call) in un momento predeterminato, al raggiungimento di un prezzo particolare o di una data specifica.

L’opzione, come si è anticipato, può essere applicata oppure no a seconda delle contingenze, che rendano più o meno conveniente l’investimento da parte dell’operatore finanziario.
Questa considerazione vale in generale per tutti i titoli ma nel caso del FTSE MIB è ancor più importante. Essendo questo indice il risultato delle liquidità circolanti tra i maggiori titoli di riferimento di Piazza Affari, puntare su di un’opzione vuol dire in senso lato scommettere in maniera rialzista o ribassista sull’intero mercato azionario.

Le opzioni possono essere ripartite per scadenza:

  • 2 scadenze mensili ravvicinate
  • 4 trimestrali (marzo, giugno, settembre, dicembre)
  • 4 semestrali (giugno, dicembre)
  • 2 annuali (dicembre).

Le nuove scadenze entrano in vigore il primo giorno di borsa, successivo all’ultimo giorno di negoziazione della precedente scadenza. Qualora la scadenza dell’opzione dovesse cadere in un giorno di borsa chiusa, si considererà scaduto nel primo giorno di borsa aperta antecedente.

Acquistando call o put options FTSE MIB non è richiesto all’investitore l’esborso anticipato dell’intera somma che è disposto a perdere sotto forma di premio unico. Questo è un grosso vantaggio nel caso degli investimenti long. Il discorso è diverso per le opzioni short dove l’investitore corre il rischio di avere perdite potenzialmente illimitate.

La somma da versare per l’apertura di ogni singola posizione dipende da quanto stabilito dalla Cassa di Compensazione e Garanzia e si determina con un calcolo delle potenziali perdite intraday che in linea teorica l’investitore potrebbe subire attuando l’opzione. Trattandosi, come si può facilmente intuire, di un’operazione ad alto margine di rischio, la sua attuazione è consigliata unicamente ad utenti esperti.

Oltre che utili opzioni di trading, le FTSE MIB sono utilizzate come strumenti di copertura di posizioni aperte sui relativi sottostanti. Qualora si decidesse di chiudere l’opzione prima della sua naturale scadenza, l’utile ricavato si calcola sottraendo il prezzo di carico al prezzo di vendita. Attendendo invece la scadenza, l’utile (o l’eventuale perdita) si calcola sottraendo il prezzo di esercizio al prezzo di mercato, moltiplicando infine questo numero per un moltiplicatore pari al numero di contratti venduti.

Nel caso si tratti della negoziazione di un’opzione call, con prezzo di esercizio minore del prezzo di mercato si parla di scadenza in money. Il caso contrario l’opzione considerata è out money e il compratore perdere il premio pagato. Gli orari in cui di solito si possono negoziare questo tipo di opzioni vanno dalle 9,00 alle 17,40.

 

Lorenzo Sentino
Consulente finanziario
redazione@investimentionline.net

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    *

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS