Piattaforme di opzioni binarie: criteri di scelta

Opzioni binarie Aggiungi commento

Il trading di opzioni binarie è ormai diventata un’attività estremamente diffusa. Sono tantissimi coloro che fanno trading di opzioni binarie, tantissimi coloro che si avventurano anche per la prima volta nel meraviglioso mondo della finanza.

Ma non ci si può improvvisare speculatori finanziari, bisogna agire con saggezza, adoperando gli strumenti giusti e soprattutto le giuste piattaforme di opzioni binarie.  Questo punto è fondamentale e non finiremo mai di insistere che se non si utilizzano piattaforme di qualità non si possono ottenere, nei fatti, risultati positivi.

 

Cosa sono le opzioni binarie

Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario derivato che consente di guadagnare sfruttando l’andamento del prezzo di un asset sui mercati finanziari senza possedere fisicamente l’asset. Questo significa che grazie alle opzioni binarie è possibile guadagnare sia quando i mercati vanno su che quando i mercati vanno giù.

Trading su opzioni binarie

Il trading su opzioni binarie consiste, in parole povere, nell’acquisto di un’opzione su un asset. Quando si acquista l’opzione si investe un capitale che rimane vincolato fino alla scadenza. La scadenza minima di un’opzione è di 60 secondi. Alla scadenza, si verifica la condizione connesse e se il trader ha fatto la giusta previsione incassa un rendimento che spesso è superiore all’85% ma che può arrivare anche al 1010%.

In generale, più è elevato il rischio connesso all’opzione, più è elevato il rendimento che viene pagato.

La migliore piattaforma opzioni binarie

Il mercato delle opzioni binarie  è un mercato OTC e in questo caso le piattaforme (dette anche broker) fanno anche da Market Maker. In pratica sono loro che stabiliscono le condizioni del mercato e i rendimenti che vengono pagati, non un’autorità esterna. Questo significa che bisogna necessariamente operare con le migliori piattaforme di opzioni binarie se si vogliono ottenere guadagni elevati. Ma come possiamo individuarle?

Cominciamo con il dire che un buon broker di opzioni binarie deve essere necessariamente autorizzato CONSOB. Solo i broker regolamentati e autorizzati garantiscono il rispetto della direttiva MIFID che regola le attività finanziarie in Europa e garantisce sempre la sicurezza e l’affidabilità delle transazioni.

Non è certo questo l’unico criterio di scelta per definire il miglior broker di opzioni binarie. In generale è opportuno operare sempre con broker che garantiscono rendimenti molto elevati. E se accanto a questi rendimenti ci sono anche dei bonus omaggio, ancora meglio.

Una buona piattaforma di opzioni binarie, poi, deve essere facile da usare proprio perché le opzioni binarie sono uno strumento di investimento che deve essere adatto a tutti, anche a coloro che non hanno grandi esperienze pregresse.

Molti trader amano fare trading con scadenze molto ristrette: in effetti i broker per le opzioni binarie a 60 secondi sono davvero molto ricercati.

Infine un appunto sui broker con account demo. Gli account demo possono essere utili per dare una veloce occhiata al sistema, ma non sono certo fondamentali per imparare il trading. Anzi, focalizzarsi troppo sugli account demo fa correre il rischio di perdere di vista il trading serio, quello dove si investono soldi veri.

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    *

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS