Aggiornamento crisi finanziaria: il rapporto della Banca Centrale Europea

Altro Aggiungi commento

Dal rapporto di stabilità finanziaria effettuato dalla Banca Centrale Europea (BCE), emerge un lieve miglioramneto delle condizioni generali del sistema finanziario.

crisi finanziaria - bceTuttavia vi è il pericolo di forti svalutazioni legate a rischi provenienti dall’Europa dell’Est e dal settore creditizio che, nonostante la ripresa, vive in un periodo di incertezza e disagio.
A Francoforte sono state discusse le principali difficoltà, associate alla consapevolezza di un provvidenziale intervento pubblico fatto di incentivi e finanziamenti, che ha scongiurato il peggio in seguito al fallimento nel 2008 di Lehman Brothers.

Le preoccupazioni della BCE sono legate ad alcuni fattori, in particolare agli investimenti operati da alcune banche nel settore immobiliare e nei mercati dell’Est Europeo. Si teme che movimenti poco ponderati possano portare ad una nuova instabilità.
E’ proprio per questo motivo che sono state varate ulteriori svalutazioni sui prestiti societari nel corso del 2010.

Inoltre dopo l’azione intrapresa dal governo austriaco per nazionalizzare un importante istituto di credito, Group Alpe Adria, si è focalizzata l’attenzione anche sui tempi del sostengo apportato da governi e banche verso gli istituti di credito.
Occorre non tagliare troppo presto gli aiuti per permettere di raggiungere un’adeguata stabilità, ne prolungarli per un tempo eccessivo in quato tale azione aumenterebbe i dissesti nei conti pubblici statali ed ostacolerebbe il mercato della libera concorrenza.

Intanto sta prendendo forma il nuovo Consiglio europeo del rischio sistemico (Cers) che avrebbe il compito di sorvegliare e tenere sotto controllo i sistemi assicurativi e bancari dell’Unione Europea.

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS