Borsa valori di Tokyo

Borse nel mondo Aggiungi commento
borsa valori tokyo Seconda soltanto a New York per capitalizzazione e numero di società quotate, la borsa di Tokyo ricopre un ruolo importantissimo tra le borse mondiali, con quasi 2300 società quotate e oltre 5000 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Come accade in altre borse mondiali, come Wall Street a New York o Piazza Affari a Milano, anche la borsa di Tokyo viene chiamata con il nome del luogo in cui è ubicata, in questo caso il quartiere di Kabutocho.

Nei suoi 130 anni di storia (fu istituita nel 1878), la borsa valori di Tokyo ha vissuto diversi rinnovamenti: uno dei più significativi è stato quello del 1999, quando il mercato “alle grida” è stato chiuso e sostituito interamente con le transazioni elettroniche.

L’indice della borsa valori di Tokyo è il Nikkei 225, cioè il paniere dei 225 titoli principali (le società con la maggiore capitalizzazione), che viene stabilito di anno in anno.
L’indice Nikkei 225 fu calcolato per la prima volta il 7 settembre del 1950, e raggiunse il suo picco massimo il 29 dicembre del 1989, quando toccò i 38.957,44 punti. Per avere un’idea di quanto fu straordinario quel picco, basti pensare che dal 2000 non si è mai andati oltre i 18.300 punti.

Visto l’ampio numero di società che contribuiscono a calcolare l’indice, il Nikkei 225 è composto da una gran varietà di società operanti in diversi settori, da quello automobilistico (molto presente) alla distribuzione alimentare, da quello tessile agli strumenti di precisione, ma anche società farmaceutiche, chimiche, di elettronica, banche, ecc.

Con i listini ai minimi degli ultimi 20 anni, la borsa di Tokio rappresenta attualmente, secondo l’opinione di molti operatori del mercato, un’ottima opportunità di guadagno poiché il trend suggerisce una ripresa futura di questo mercato, anche in vista della futura alleanza strategica con la borsa di Singapore che permetterà di ampliare il controllo sul mercato asiatico.

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS