Nella classifica dei debiti l’Italia viene dopo la Spagna

Altro Aggiungi commento

L’UE ha dato 100 miliardi di euro alle banche spagnole per salvarle, ma questo ha portato l’Italia tra le primissime nazioni a rischio fallimento: i titoli e le obbligazioni del nostro paese sono crollate sulla base che potremmo essere i prossimi a soccombere.

Per questo il 12 giugno si è avuto un tracollo dei nostri bond di durata decennale, e la banca più grande del paese ha subìto il calo più rapido che si registrava da 5 anni.

Nicola Marinelli, che amministra 153 milioni di dollari al Glendevon King Asset Management di Londra, ha dichiarato che l’Italia è sottoesame. “Questo salvataggio non significa che l’Italia sarà sotto attacco, ma che gli investitori presteranno attenzione ad ogni minima informazione prima di decidere di acquistare o vendere titoli Italiani”.

La BCE da soldi alla Spagna ma questo peggiora l'Italia La direttrice dell’Agenzia del Debito, Maria Cannata, i primi giorni di giungo ha detto che alle aste degli ultimi mesi si sono presentati meno investitori esteri, e che l’Italia potrebbe finanziarsi ancora a rendimenti dell’8%.

Quantomeno la mancanza di compratori stranieri ha lasciato al Tesoro una maggiore dipendenza dalle banche italiane che sono state, tra le altre cose, i maggiori stipulatori di prestiti a 3 anni della BCE.

Thomas Mayer, un consigliere economico di Deutsche Bank AG ha dichiarato che: “Se l’Italia avrà un problema con l’accedere ai mercati, dato che gli investitori perdono fiducia nella capacità dell’Italia di seguire la strada giusta, la BCE entrerà sotto tiro”.

L’Italia ha un debito enorme e solo la Banca Centrale Europea ha la potenza economica di salvarci, ma il riacquisto di obbligazioni o nuovi prestiti a lungo termine potrebbe non essere assolutamente accettati dalla Germania e dai paesi del nord Europa.

Pare che la BCE dovrà comunque riavviare l’acquisto di obbligazioni, ma ci saranno tantissimi venditori che tutti quelli che prevedono che la Spagna sarà la prossima Grecia, e che l’Itala sarà la prossima Spagna (parole di Lex Van Dam, che gestisce 500 milioni di dollari per Hampstead Capital LLC di Londra).

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS