Investire sull’oro oggi

Commodity Aggiungi commento

In momento di crisi come quello attuale è difficile pensare agli investimenti a lungo termine come si faceva in passato. “Oro e mattone” erano fino a pochi anni fa i baluardi sicuri verso i quali indirizzare le proprie liquidità, allo scopo di mantenere beni che potessero preservarsi e acquistare valore nel tempo.

L’incertezza dei mercati ed il crollo dei valori sembrano attualmente disincentivare l’acquisto di questi beni, cambiando di fatto un’abitudine perdurata nei secoli. Ma è davvero un brutto momento per gli investimenti?

L’oro in particolar modo è da sempre stato simbolo di prestigio e ricchezza. Non a caso è un materiale che non si può riprodurre artificialmente e che non può essere distrutto.  Pensare all’oro oggi, nella mentalità comune, vuol dire pensare per lo più a gioielli e chincaglierie da sfoggiare, conservare o vendere in caso di necessità. Ma l’imponenza finanziaria dell’oro è ben distante dai soli “spiccioli” ricavabili vendendo orecchini o piccoli anelli ricevuti in occasioni di battesimi e comunioni.

L’oro è ancora acquistato moltissimo in lingotti e conservato in apposite banche da investitori che continuano a credere nel suo potenziale. Stanno tutti svalutando i propri soldi?

Quello che dicono molti esperti di trading finanziario è che se un titolo vede il proprio valore in ribasso è molto probabile che sia solo in attesa di veder salire le proprie quotazioni. Chi conosce il settore sa, infatti, che è condizione frequente per un titolo finanziario avere un trend negativo che improvvisamente riesce a rialzarsi (lo swing trading, in gergo, è fondato proprio su queste variazioni, ed è un tipo d’investimento capace di fornire ottime entrate al buon trader).

In quest’ottica il momento di crisi è un momento favorevole all’acquisto ed è facile capirne il perché. Quando un titolo è in ribasso è acquistabile a prezzi concorrenziali, basta attendere il momento di ripresa per rivendere traendone un guadagno semplice e pulito.

Per altro si può sottolineare il fatto che le Banche Centrali siano solite acquistare l’oro e riporre su questo metallo prezioso ingenti capitali per diversificare i propri investimenti. Se non fosse un investimento il più possibile stabile, possiamo a buona ragione credere, non sarebbe scelto dagli esperti delle Banche per i loro stessi interessi.

Dunque anche per i privati che abbiano a disposizione delle liquidità diventa importante valutare questa frontiera d’investimento. A tal proposito è possibile conoscere tutto ciò che occorre sapere sull’oro da BullionVault.

Bullion Vault è un’azienda internazionale che permette ai privati di acquistare oro allocato e conservarlo in tutta sicurezza per poi consentire al privato di rivenderlo al momento giusto, traendone guadagno.

Il termine allocato non è da sottovalutarsi, l’oro allocato è un metallo che diventa di esclusiva proprietà del privato che l’abbia acquistato (diventa un bene non confiscabile per il saldo dei debiti) e che poi decide eventualmente di affidarlo in custodia, in attesa di poterlo rivendere. Al contrario, l’oro non allocato – meno costoso- è un possesso parziale per il privato che lo paga.

L’acquisto d’oro non allocato permette al privato di essere creditore presso l’azienda che detiene l’oro, ma non gli garantisce la proprietà del bene pagato.

Compresa questa differenza si capisce quanto importante possa essere la scelta di oro allocato piuttosto che non allocato. La scelta di allocare l’oro è una non sottovalutabile garanzia per i privati investitori che, proprio in questo particolare momento, possono decidere di approfittare dell’andamento del mercato globale per investire il proprio denaro sul millenario metallo.

Molti analisti finanziari considerano l’oro come qualsiasi altro titolo sul mercato, e ciò è certamente giusto, anche la quotazione dell’oro subiscono rialzi e ricadute a seconda del rapporto domanda-offerta, tuttavia non sono molti i titoli finanziari come il metallo prezioso che possano vantare più di cinquemila anni di storia.
L’oro continua ad essere indispensabile in alcuni settori tradizionali (si pensi anche solo alle fedi nuziali) e non viene nell’uso comune messo in discussione dagli andamenti finanziari delle ultime settimane. La stabilità del valore dell’oro non è mai stata scalfita dal contingente e variabilissimo prezzo sui mercati, per questo che l’oro è ancora da molti considerato come il fondamento di una stabile cassaforte cui eventualmente aggiungere altri investimenti di natura più rischiosa e dagli esiti più immediati.

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS