La speculazione colpisce sempre gli anelli deboli

Economia Aggiungi commento

In un periodo in cui l’Unione Europea è messa a dura prova dal collasso di alcuni Stati membri si fa sempre più incalzante il rischio speculazione. Gli speculatori, infatti, si muovono sempre in branco puntando al ribasso ed agendo sugli anelli della catena più deboli.

In quest’ottica le paure dei politici sono più che fondate, gli  attacchi speculativi lasciano sul campo piccole e grandi imprese, sia sane che con problemi di insolvenze. L’analisi viene poi peggiorata dagli aiuti statali che ridimensionano erroneamente la portata del problema.

Un esempio pratico di speculazione è stato quello di Lehman Brothers, una nota holding di servizi finanziari naufragata in bancarotta nel 2008. La società, in realtà, è stata aggredita molto tempo prima dell’effettivo fallimento e tenuta in piedi solo da una serie di trucchi contabili (repo 105) che registravano le vendite a termine come vendite finali già effettuate.

A tal proposito consiglio di leggere l’esaustiva relazione di Anton Valukas, un analista incaricato dal tribunale fallimentare per far luce sull’intera questione: report dei processi fallimentari di Lehman Brothers Holdings Inc.

Un altro caso più recente è quello della Grecia ancora in piena recessione e “sotto i ferri” dell’UE per arginare un’ingente ondata speculativa. La stessa sorte la sta subendo l’Irlanda che ha promosso un piano di austerità per riportare il Pil al 3% entro il 2014.

Il problema di fondo non è tanto nell’azione degli speculatori, ma piuttosto gli interventi preventivi che devono essere svolti con efficacia e per tempo. Gli interventi di riequilibrio non devono essere adottati solo nei confronti dei Paesi con il più grave dissesto finanziario, ma anche negli Stati che godono di una situazione leggermente più stabile ma comunque precaria. In tal senso va citata l’Italia che dopo il Portogallo e la Spagna (prossimi candidati alla tempesta finanziaria) sarà probabilmente il prossimo Paese ad essere sotto i riflettori degli speculatori. Ovviamente si spera che le previsioni siano soltanto il frutto di una teoria eccessivamente pessimistica, ma state pur certi che qui il pessimismo non c’entra proprio nulla.

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS