Titoli dei paesi emergenti

Titoli di Stato Aggiungi commento
titoli paesi emergenti L’investitore, stanco dei rendimenti sicuri ma troppo bassi delle obbligazioni dei paesi più industrializzati del mondo, ora può dire basta, sebbene la crisi finanziaria sia globale e i mercati emergenti paiono maggiormente pronti a sfatare il trend mondiale registrando una crescita seppur contenuta.

Per tale motivo gli investitori sono attratti verosimilmente da operazioni redditizie da effettuare nei paesi in via di sviluppo con prospettive di lungo raggio temporale.
Difatti, la recessione degli ultimi anni e la crescita esponenziale delle economie dei paesi emergenti permettono di investire i propri risparmi in obbligazioni con un rendimento decisamente superiore e gratificante e di dire addio ai titoli con gli “occhi a mandorla”, a “stelle e strisce” ed europei.
Ovviamente tale discorso non può valere per gli avversi al rischio: le obbligazioni emesse dai paesi emergenti sono appetibili dal risparmiatore che ha previsioni di rialzo, fiducia nella stabilità economica ed un’ottica di investimento pluriennale.
La maggior parte di queste obbligazioni sono emesse e negoziate in dollari con l’assoggettamento consequenziale al tasso di cambio EURO/USD.

In dettaglio i paesi emittenti sono: la Repubblica di Brasile, la Colombia, la Croazia, la Polonia, la Russia, la Turchia, il Venezuela e il Messico; la quotazione avviene sul mercato EuroTLX dalle 09:00 alle 20.30; il Market Maker su EuroTLX è Bayerische Hypo-und Vereinsbank AG (succursale di Milano).

Vedi anche: America Latina: le borse riemergono

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS