Investire in acqua potabile a casa nostra: un investimento sicuro e super redditizio

Investimenti a lungo termine Aggiungi commento

Investire i propri risparmi in acqua

Quando parliamo di “investimenti” il più delle volte ci riferiamo a strumenti finanziari che la nostra banca, o un nostro fidato broker, ci propone per fare soldi usando i nostri soldi: noi diamo 10.000 euro alla nostra banca e con un tasso “x” riavremo dopo un anno, o più, i nostri 10.000 + “x”.

Tutto quello che esula dai normali canoni di investimento viene etichettato dalla società (grazie ai media che poco fanno per non avvantaggiare le banche nel loro lavoro) come spesa!
Quindi e paradossale, ad esempio, pensare che costruirci una casa sia un investimento ma realizzare i suoi muri con sandwich di materiali isolanti anziché classici mattoni sia una spesa, una spesa che inevitabilmente si trasforma nel concetto di “spesa inutile”.

Investire in un filtro per l’acqua del rubinetto
E’ recente la notizia che l’Italia è la prima nazione europea per il consumo di acqua potabile in bottiglia, e la terza in tutto il mondo. Al primo e secondo posto ci sono Arabia Saudita e Messico! Non vi sembra una classifica davvero assurda? Ma è reale!
Le bottiglie di plastica prodotte in Italia ogni anno sono 6 miliardi, cioè mediamente 100 bottiglie da 2 litri procapite.
Assodato che l’acqua del rubinetto di casa nostra è potabile, quindi si può tranquillamente bere (lo sanno anche i bambini), perché non fare un piccolissimo investimento che vi darà enormi guadagni per tutta la vita?

Se volete iniziare a guadagnare ben più del misero 3-5% che vi dà la vostra banca, è sufficiente installare in casa vostra un normale filtro per l’acqua.
Non serve spendere 1000 euro o più. Intorno ai 200-300 euro iniziali, e circa 80-100 euro all’anno, potete avere 5000 litri di acqua potabile ogni anno.

Una quantità così grande di acqua disponibile velocemente senza cloro e senza piccole impurità magari presenti nei tubi di casa, significa che una famiglia di 4 persone ha a disposizione 1250 litri di acqua da bere cadauno.
Ma avendo così tanta acqua procapite disponibile cosa farete? Sicuramente quello che non avete mai fatto prima con la costosa acqua in bottiglia: la userete per cuocere la pasta, per fare il tè e il caffè, per il pane e la pasta fatta in casa, per cuocere qualunque altra pietanza in cui sarà indispensabile usare dell’acqua.
Inoltre sarà finalmente finita la schiavitù di dovervi caricare di multipli di 9-12 kg di acqua quando andrete al supermercato, e di stipare le bottiglie vuote per la raccolta differenziata.

Fatevi i conti di quanto spendete in acqua in bottiglia ogni anno per la vostra famiglia e vi renderete conto che a volte è possibile risparmiare soldi senza riduzione di qualità. Anzi, nel caso dell’acqua anche la qualità può aumentare.

– Italia terza al mondo per consumo dell’acqua minerale
– La vergognosa chiusura delle Case dell’acqua

Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    *

    © Investimentionline.net 2008/2009. Tutti i loghi ed i marchi presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari.
    Entries RSS Comments RSS